CuriositàTi sei mai svegliato nel cuore della notte senza riuscire a muoverti?

03/12/2017 - 23h

Svegliarsi e non essere in grado di muovere il corpo è noto come paralisi del sonno.

Lo si può sperimentare durante la fase del movimento oculare rapido. Vieni parzialmente svegliato, puoi vedere ma non riesci a muovere il tuo corpo.  La paralisi del sonno dura in genere tra pochi secondi a 2-3 minuti.

La paralisi del sonno è un indicatore del fatto che il corpo non si muove agevolmente attraverso le fasi del sonno.

Nella fase rem i nostri occhi si muovono ma il corpo rimane immobile per un meccanismo fisiologico. A volte però accade che il risveglio avvenga prima che questa fase sia terminata per questo ci si trova coscienti ma incapaci di muoversi. A volte questo stato provoca visioni, allucinazioni o sensazioni spaventose.  

Questa sgradevole situazione viene sperimentata almeno una volta nella vita da circa il  quaranta per cento della popolazione  ma la maggior parte la definisce solo un brutto sogno. Per alcuni è però un problema ricorrente soprattutto per le persone ansiose e depresse. E il più delle volte si svegliano angosciate senza capirne il motivo. Secondo alcuni studi i rapimenti alieni potrebbero essere riconducibili a questo problema.

È stato scoperto anche che alcune persone sono a più alto rischio di sperimentare la paralisi del sonno a causa della loro predisposizione genetica.

Sintomi della paralisi del sonno:

Coloro che l'hanno sperimentata, la descrivono come terrificante. È spaventoso svegliarsi e non essere in grado di muovere il tuo corpo. Sembra di svegliarsi morti consapevoli che la tua mente è sveglia mentre il tuo corpo non lo è. Non sei in grado ne di parlare ne di muoevrti, potresti anche sentire un peso sul tuo petto e le tue mani che afferrano le tue membra. Potresti anche provare allucinazioni, vedere demoni, fantasmi e molte altre strane apparizioni.

Cosa fare quando ti accade: 

Se si verifica regolarmente la paralisi del sonno, assicurati di dormire a sufficienza, evita droghe, alcol e nicotina almeno tre ore prima di dormire. Sarebbe anche oppotuno tenere i dispositivi elettronici fuori dalla tua camera da letto e limitare la caffeina dopo le 14:00.

Quando avverti la paralisi del sonno, muovi le dita dei piedi e di qualcosa ad alta voce per svegliarti.

Tags
Paralisinotturnaprevenzione