CuriositàQuante ore dovresti dormire secondo la tua età 

25/02/2018 - 20h

Quante ore hai dormito l'ultima notte? La risposta a questa domanda è molto più importante di quanto probabilmente pensi.

Il sonno è vitale per la salute e il benessere. Ma avere poche ore di sonno a notte non soddisferà il bisogno del tuo corpo e del tuo cervello per questo riposo tanto necessario.

In effetti, il tuo cervello usa questo tempo per esaminare tutti i ricordi e cancellare quelli non importanti, creando così spazio per nuove informazioni. Quindi, non dormire a sufficienza influenzerà la concentrazione, la memoria, il processo decisionale, la creatività e l'umore.

Oltre al tuo cervello, la quantità di sonno influisce su quasi tutti gli altri organi e sistemi del tuo corpo. Questo significa che se non dormirai abbastanza lo pagherai con la salute.

Effetti della privazione del sonno sulla salute

Sistema nervoso centrale: influenza la memoria, la concentrazione e l'umore. L'insonnia può portare ad allucinazioni, depressione, comportamento impulsivo e paranoia.

Sistema immunitario: indebolisce il sistema immunitario, rendendoti più suscettibile alle malattie come quelle cardiache e il diabete.

Sistema respiratorio:può peggiorare condizioni esistenti come la malattia polmonare cronica e aumentare il rischio di infezioni respiratorie come raffreddori e tosse.

Apparato digerente: può promuovere l'aumento di peso e aumentare i livelli di insulina. Di conseguenza, aumenta il rischio di diabete di tipo 2 e favorisce l'accumulo di grasso.

Sistema cardiovascolare:influenza la pressione sanguigna, la glicemia e l'infiammazione. Inoltre, aumenta il rischio di malattie cardiovascolari, infarto e ictus.

Sistema endocrino: influenza la produzione degli ormoni della crescita, specialmente nei bambini e negli adolescenti.

Linee guida per le ore di sonno

Anche se la convinzione generale è che la giusta quantità di sonno è di 8 ore a notte, può variare a seconda dell'età. Un gruppo di ricercatori guidati dal professore Charles Czeisler ha studiato questo particolare argomento.

Volevano vedere quanto il sonno è sufficiente per i diversi gruppi di età, così come quali sono gli effetti della privazione del sonno sul proprio corpo e sulla propria mente. Successivamente, la National Sleep Foundation ha supportato queste scoperte.

Hanno scoperto quanto segue:

- Fascia d'età da 0 a 3 mesi, o neonati: da 14 a 17 ore

- Bambini da 4 a 11 mesi: da 12 a 15 ore

- Bambini da 1 a 2 anni: da 11 a 14 ore

- Bambini da 3 a 5 anni o in età prescolare: da 10 a 13 ore

- Bambini da 6 a 13 anni, o in età scolare: da 9 a 11 ore

- Ragazzi dai 14 ai 17 anni o adolescenti: da 8 a 10 ore

- Giovani dai 18 ai 25 anni: dalle 7 alle 9 ore

- Adulti da 26 a 64 anni: da 7 a 9 ore

- Adulti oltre i 65 anni o anziani: da 7 a 8 ore

Come recuperare il sonno perso

C'è solo un modo per recuperare il sonno perduto: dormire di più! Ma ci vorranno più di poche notti per compensare il sonno perso, specialmente se sei stato privato del sonno per mesi.

Il recupero dovrebbe richiedere diverse settimane. All'inizio, cerca di aggiungere una o due ore extra a notte durante i fine settimana. Quindi, regola gradualmente l'orario in base alla tua fascia d'età.

Inoltre, non usare bevande energetiche o caffeina per rimanere sveglio o concentrato durante il giorno. Anche se aumentano temporaneamente la concentrazione e l'energia, possono influenzare il sonno a lungo termine.  

Tags
Oredormireetà