CuriositàL'olio di palma è veramente nocivo? 

13/11/2017 - 21h

Nei biscotti, nei cereali, negli spuntini salati, nei gelati, nelle pasticcerie industriali, nelle pizze, nei cioccolatini ... L'olio di palma è ovunque e trovare il supermercato senza alcun prodotto che lo contenga è molto difficile. La sua natura controversa è spiegata perché sempre più nutrizionisti e scienziati diffondono i suoi effetti dannosi per l'organismo.

Fino a qualche anno fa, era una sostanza altamente apprezzata. Ottenuto dal frutto della palma da olio , coltivato soprattutto in Malesia e Indonesia, questo olio trabocca di vitamina E, e contiene più precursori della vitamina A, come carote e pomodori. Questa combinazione gli conferisce un  forte potere antiossidante.

Cattiva reputazione 

Senza compromettere queste vitamine, ora gli sguardi diffidenti sono rivolti verso una delle sue principali componenti, l'acido palmitico. È un acido grasso molto meno saturato del burro e non contiene i "grassi trans" pericolosi e proibiti ,  è vero. Ma non è per questo che può essere considerato non sano.

Secondo gli esperti, l'olio d'oliva è ancora un'alternativa molto più consigliata per prendersi cura di se stessi.  Mentre l'olio di palma può causare un aumento del colesterolo LDL-cattivo e mettere in pericolo la salute cardiovascolare, l'olio d'oliva ha dimostrato effetti cardioprotettivi. Naturalmente, i costi per la produzione sono molto più alti, il che spiega perché molti produttori hanno deciso di rinunciare ai loro servizi.

Rende il cancro più aggressivo?

Se ciò non bastasse,  Salvador Aznar ei suoi colleghi presso l'Istituto di Ricerca Biomedica di Barcellona hanno trovato un legame tra una dieta ricca di acido palmitico e l'aggressività del cancro. Hanno identificato una proteina chiamata CD36 capace di iniziare e promuovere la metastasi e la cui attività è aumentata dalla consueta assunzione di grassi saturi. Test con topi con cancro hanno mostrato che questo ingrediente ha causato la frequenza della metastasi da 50% a 100%.

Gli ecologisti hanno dichiarato guerra

A tutte queste notizie sulla nocività dell'olio di palma per la salute si unisce ai danni che la sua produzione produce nell'ambiente. La sua massiccia coltivazione sta causando la deforestazione, la perdita di habitat e  emissioni inquinanti elevate.

L'Unione europea ha dichiarato

Smettere di usare completamente l'olio di palma come biocarburante entro il 2020, dopo aver appreso che le importazioni di questo prodotto sul nostro continente sono legate alla distruzione di un milione di ettari di foresta, un numero che continua a crescere.

"Quasi tutto l'olio di palma viene coltivato in luoghi che erano una volta le foreste tropicali", ha detto uno studio pubblicato recentemente nella rivista PLOS One . Le più grandi vittime di questo  sono  l'orangotango di Borneo,  la tigre di Sumatra e gli uccelli dell'Amazzonia, ma molte altre specie sono anche minacciate come le piantagioni lucrative di questo albero si diffondono ininterrottamente.

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI E PARENTI

Tags
nocivostudioveritaunione europeaolio di palmaecologisticancerogeno