CuriositàCancro alle ovaie. Ecco come riconoscerlo:

06/11/2017 - 21h

Il tumore è una malattia, che con il passare del tempo sta diventando sempre molto frequente, nonostante la scienza stia progredendo per sconfiggere questo male, spesso incurabile. Oggi vogliamo informarvi su quali possono essere i sintomi, da non sottovalutare, per prevenire, o meglio accorgersi in tempo del cancro alle ovaie.

Il persistere per una dozzina di giorni al mese, per almeno sei mesi di tutti questi sintomi, potrebbe indicare la presenza di tumore dell’ovaio:

1. dolore pelvico o addominale;

2. gonfiore addominale;

3. urgenza della minzione (necessità di andare in bagno immediatamente;

4. frequenza della minzione (necessità di urinare spesso);

5. sensazione di sazietà;

6. difficoltà nell’alimentazione.

La diagnosi precoce è importantissima per aumentare le possibilità di cura e le probabilità di sopravvivenza a lungo termine, anche se è notevolmente ostacolata dall'iniziale asintomaticità. 

Una caratteristica peculiare di tali sintomi è la costanza e tendenza ad aggravarsi nel tempo: mentre la maggior parte dei disturbi digestivi alterna fasi di esacerbazione con altre di relativo sollievo, o è in qualche modo correlata allo stile di vita e alle abitudini alimentari, i sintomi associati al tumore dell'ovaio tendono a rimanere pressoché costanti nel tempo, con tendenza ad un graduale peggioramento.

Anche se il tumore all'ovaio non dà grossi segni di sé nelle fasi iniziali, la persone che ne è affetta può lamentare sintomi, come senso di pesantezza, tensione o gonfiore dell'addome, sensazione di pienezza gastrica, bisogno frequente di urinare, dolore o fastidio pelvico, aerofagia ed alterazioni dell'alvo.

Se riscontri uno di questi sintomi e se persistono, non esitare ad effettuare un controllo!!

Tags
prevenzionecancroavaie