CuriositàAttenzione! Prenditi cura del tuo naso - potrebbe esserci un parassita!

08/02/2018 - 00h

Parassiti, vermi, elminti: tutto questo, è un  problema umano serio e spesso sottovalutato.

Molte persone non sanno quale pericolo siano questi organismi viventi. Inoltre, non si rendono conto che sono essi stessi infettati da parassiti.

Se più persone sono a conoscenza dei vermi intestinali, poche persone conoscono i parassiti che vivono nel naso.

Quali parassiti possono stabilirsi in questa parte del corpo, cosa stanno facendo qui e quali complicazioni possono causare? Capiamo ...

I vermi migratori possono depositarsi nel naso

Molto spesso, i vermi migratori (ad esempio gli ascaridi) si depositano nel naso della persona. Sotto forma di larve, questi parassiti sono trasportati con il sangue a tutti gli organi interni - quindi cercano un posto migliore per crescere, moltiplicarsi o uscire. Un posto del genere può facilmente essere un naso.

Nel naso, i vermi provengono da polmoni o bronchi, rimangono per un paio di mesi e poi escono. A proposito, possono concentrarsi non solo nei seni nasali, ma anche nelle aree vicine. I vermi possono depositarsi nei linfonodi, nelle valvole uditive e persino nelle ghiandole salivari.

I sintomi di ingestione di vermi nel naso

La metà delle persone il cui naso è diventato l'habitat degli Askaris non sospettano nemmeno una tale seccatura. E tutto perché i sintomi dell'infezione da parassiti del nasofaringe sono simili ai raffreddori. Una persona ha una congestione nasale permanente, difficoltà a respirare (come con l'asma), segni di laringite o tracheite, è disturbato da frequenti starnuti e dalla voglia di soffiarsi il naso.  

 

Con la prolungata permanenza dei vermi nei seti nasali, cisti e depositi fungini possono cominciare a formarsi nell'uomo. Una così complicata invasione di Helminthic può essere accompagnata da febbre alta, vomito, coscienza offuscata. "Regalo" d'oltremare per i vacanzieri   Ascaris non è l'unico parassita che può depositarsi nel naso umano. Questo è sgradevole, ma in questo posto alcune mosche possono deporre le uova. non vivono nel nostro paese, ma nel sud degli Stati Uniti, Messico, India e Indonesia, questi parassiti alati . Le mosche depongono le loro uova in un momento in cui una persona è addormentato - sono piccoli, così ad occhio nudo, non si notano.

 

Dopo un paio di settimane, dalle uova escono larve di non più di 15 mm di lunghezza. La loro presenza nel naso può essere identificato da sintomi come gonfiore della cavità nasale, dispnea, scolo nasale persistente, sintomi di intossicazione (affaticamento, nausea e temperatura). Se le larve si dirigono verso il cervello, può iniziare la meningite, minacciando un esito fatale.  

Nessun panico: esistono metodi per combattere i parassiti   Quando compaiono sintomi di infezione da elminti, devi sempre ricoverarti in ospedale.

Dopo aver visitato un paese tropicale, è consigliabile essere visitato da un medico, anche se non ci sono sintomi (l'infezione da parassiti può essere nascosta per diversi mesi). Se la presenza di vermi o larve nel naso è confermata, allora è necessario iniziare il trattamento.

Il trattamento degli ascaridi nel naso avviene con l'aiuto di farmaci che avvelenano i vermi. Il medico può prescrivere farmaci come Albendazole e Mebendazole.

Il metodo tradizionale di combattere le larve sistemate nei seni nasali è l'inalazione, preparata sulla base di sostanze fortemente odoranti. Può essere tabacco, un decotto di erbe amare, balsamo peruviano.

Un buon risultato è il lavaggio del naso con acqua cloroformica, uno sgabello e una soluzione canfora-carbolica. L'elenco esatto dei fondi adatti per il trattamento sarà un medico. L'automedicazione per l'infezione parassitaria è meglio non utilizzarla.  

Tags
nasovermiparassitibenesserecura